SPOGLIA

Mi sveglio abbracciata ai miei incubi con la paura che mi spoglia.

Ho lacrime piene di occhi e silenzi aggrappati alle corde vocali.

Le mani intorpidite vorrebbero agire ma ricordano una sola cosa.

Da non fare.

Un orto vuoto.

Un cortile spento.

“Dimenticarsi di oggi fino a domani.”

Magari.

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...