CAPISCO

Mi sveglio nell’ occhio della notte.

Piove. Anche fuori di me.

Lei se ne sta li seduta a guardare i lampi. Curioso come i temporali si assomiglino tutti. Ma ogni volta sanno essere cosi intensi.

Che pensi.

Che tutto possa finire. Da un momento all’ altro. In un battito di luce. Lei se ne sta li seduta. A guardare. Mentre tutto si lava. Mi siedo accanto a lei. In attesa. Che anche tutto ciò che mi sporca. Sparisca. Trafitto da un lampo che me lo porta via.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...